Facebook

NoaroFB

Giornali Sportivi

Riviste

  • TES Altre

Interviste

Intervista con lo scrittore Marco Lugli

Intervista con lo scrittore Marco Lugli

«Vide un volto diabolico che la fissava attraverso le palpebre abbassate e che, con un ghigno...

Intervista con Massimo Lanzaro

Intervista con Massimo Lanzaro

«È inammissibile che i disturbi mentali causino ancora condizioni di emarginazione e...

Intervista con Libertango 5tet

Intervista con Libertango 5tet

E’ uscito recentemente “I’LL BE THERE” (TRP Music/Believe Digital), brano del LIBERTANGO 5TET...

Intervista con la cantante e arpista, Giuseppina Ciarla

Intervista con la cantante e arpista, Giuseppina Ciarla

E’ intitolato A Ticket Home, il nuovo album della cantante e arpista Giuseppina Ciarla,...

Intervista con il violinista e compositore, Francesco Del Prete

Intervista con il violinista e compositore, Francesco Del Prete

Prodotto dall’etichetta pugliese Dodicilune, nella collana editoriale Controvento, distribuito in...

Intervista con lo scrittore, Emanuele Zulli

Intervista con lo scrittore, Emanuele Zulli

Si descriva con tre aggettivi. Sognatore, curioso, sensibile.   Quando ha capito di...

Intervista con lo scrittore, Luca Leone

Intervista con lo scrittore, Luca Leone

Si descriva con tre aggettivi. Pigro, meteoropatico e sognatore.   Quando ha capito di...

Intervista con Ester Cesile

Intervista con Ester Cesile

E’ disponibile su tutte le piattaforme digitali “Ocean Drive”, il nuovo singolo, dal sound...

Intervista con Sergio Andrei

Intervista con Sergio Andrei

E' disponibile su tutte le piattaforme digitali “Brava che sei”, il secondo capitolo musicale del...

Intervista con LACERO

Intervista con LACERO

Siamo in piena prima pandemia e dopo aver prodotto rispettivamente "Colpo d'occhio" e...

Intervista con Gli Impossibili

Intervista con Gli Impossibili

Giunti al settimo album gli Impossibili sono tornati al punk rock spensierato degli esordi con un...

Intervista con Kevin Peci

Intervista con Kevin Peci

“Quel che di vero c’è”, è il nuovo singolo di Kevin Peci. Un brano dal sound internazionale che...

Intervista con Joe Debono

Intervista con Joe Debono

E’ disponibile su tutte le piattaforme digitali e in copia fisica da venerdì 28 maggio 2021,...

Intervista con Frozen Farmer

Intervista con Frozen Farmer

 Dopo un lungo periodo dedicato all'attività live e alla composizione di nuovi brani, la...

Intervista con La Monarchia

Intervista con La Monarchia

E’ uscito il 7 maggio in radio e su tutte le piattaforme digitali, “Ossa” è il nuovo singolo de...

Intervista con il sassofonista Vittorio Cuculo

Intervista con il sassofonista Vittorio Cuculo

S’intitola Ensemble, il nuovo disco firmato Vittorio Cuculo Quartet Incontra i Sassofoni della...

Intervista con i Parabola

Intervista con i Parabola

E’ disponibile su tutte le piattaforme digitali “Difendi”, il nuovo singolo della band milanese...

Due chiacchere con Marco  Merli , Frontman e musicista di Scala H

Due chiacchere con Marco Merli , Frontman e musicista di Scala H

- Ciao Marco , fino a 3 anni fa , se ti avessero detto che avresti pubblicato on line , in un...

Nuova intervista con Franca Barone

Nuova intervista con Franca Barone

Disponibile su tutte le piattaforme digitali e in copia fisica da venerdì 16 aprile 2021,...

Intervista a Ianez

Intervista a Ianez

“Minerva”, il nuovo singolo di Ianez (prodotto da Fabio Tumini per Satellite Records) è...

Intervista con Mavì

Intervista con Mavì

E’ disponibile “NOIRE” (Cantieri Sonori), il nuovo singolo di MAVÌ. “NOIRE”, brano d’esordio di...

Intervista con Meazza

Intervista con Meazza

Da Marzo é in radio, su tutte le piattaforme digitali e su YouTube con il videoclip, “Le parti...

Intervista con il cantautore Mauro Tummolo

Intervista con il cantautore Mauro Tummolo

E’ disponibile su tutte le piattaforme digitali “Io ti conosco da sempre”, il nuovo singolo del...

Intervista con BF Project

Intervista con BF Project

Già disponibile su tutte le piattaforme digitali e in copia fisica, Smoothly è il nuovo disco...

Intervista con Silvia Donati

Intervista con Silvia Donati

Vortice è il nuovo album, prodotto dall’etichetta Irma Records, firmato Silvia Donati & Nova...

Intervista con Stefano Dentone

Intervista con Stefano Dentone

Undici canzoni originali scritte in italiano ed in inglese, questo è Aut/Out, il nuovo album di...

Intervista con Mafalda Minnozzi

Intervista con Mafalda Minnozzi

E’ uscito su tutte le piattaforme digitali da venerdì 5 febbraio 2021, Sensorial – Portraits in...

Intervista con Diego Nicolosi

Intervista con Diego Nicolosi

E’ disponibile su tutte le piattaforme digitali “Il capitale della mia poesia”, il nuovo singolo...

Intervista con il cantautore Riccardo Morganti

Intervista con il cantautore Riccardo Morganti

Una canzone spontanea, scritta tutta d’un fiato con un testo profondo che arriva dritto al cuore....

Intervista con Benedetta Raina

Intervista con Benedetta Raina

“CANZONI D’AMORE” (Noize Hills Records), è il nuovo brano di BENEDETTA RAINA, una cantautrice...

Intervista con Urban Fabula

Intervista con Urban Fabula

Movin’ è il nuovo album prodotto dall’etichetta TRP Music firmato Urban Fabula, formazione...

Intervista con Carlo Mey Famularo

Intervista con Carlo Mey Famularo

È online il video di “DONNA NERA” (Cieffe Label/Soundrop), il nuovo brano del cantautore...

 Intervista con Sabrina Di Monda

Intervista con Sabrina Di Monda

"Scugnizza Africana", è una canzone carica di energia che racconta un viaggio interiore ed allo...

Intervista con AMPLIFIRE

Intervista con AMPLIFIRE

Questo album scava: è una macchina del tempo, un excursus su eventi già accaduti, dei quali si...

Intervista con Marquez

Intervista con Marquez

Prologo. Campo largo. La terra tremante guarda le proprie rovine attraverso la lente opaca del...

Intervista con Banda POPolare dell'Emilia Rossa

Intervista con Banda POPolare dell'Emilia Rossa

"La Goccia e la Tempesta" ed è dedicato al partigiano Lorenzo "Orso" Orsetti caduto in Rojava...

Nuova intervista con Enrico de Angelis

Nuova intervista con Enrico de Angelis

E’ prevista per il 14 novembre l’uscita  del volume, “COLTIVO UNA ROSA BIANCA -...

Intervista con i Giannutri

Intervista con i Giannutri

Dopo l’uscita del primo album “Avventure Tropicali” nel 2018 (autoprodotto e distribuito su tutte...

Intervista con la cantante e compositrice Franca Barone

Intervista con la cantante e compositrice Franca Barone

E’ uscito “Underwater”, il secondo singolo della raffinata cantante e compositrice Franca Barone,...

Nuova intervista con Chiara Ragnini

Nuova intervista con Chiara Ragnini

La cantautrice ligure Chiara Ragnini è uscita nei giorni scorsi con quattro nuove canzoni...

INTERVISTA CON ENTROPIA & VERA DI LECCE

INTERVISTA CON ENTROPIA & VERA DI LECCE

Entropia & Vera di Lecce (ex cantante di Nidi D’arac), in Fragments fanno una impressionante...

Intervista con AB Quartet

Intervista con AB Quartet

Dal 29 agosto è disponibile su tutte le piattaforme di streaming “I BEMOLLI SONO BLU”, nuovo...

Intervista con LaRizzo

Intervista con LaRizzo

Attraverso “Fogli che raccontano”, LaRizzo, descrive il suo percorso artistico, raccogliendo i...

Intervista con Alessandro Bertozzi

Intervista con Alessandro Bertozzi

Disponibile su tutte le piattaforme digitali, Trait D’Union è il nuovo capitolo discografico...

Intervista con Sam Onso & The Kiters

Intervista con Sam Onso & The Kiters

Alex Redsea, è un artista di origini libanesi.  Insieme a  Uber Cavalli (basso...

Intervista con Cazale

Intervista con Cazale

Charlie out Cazale, cantante dei Frigidaire Tango e dei Vindicators ma anche produttore (Alice in...

Intervista con Wild

Intervista con Wild

Dal 25 settembre sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming...

Intervista con  Mami

Intervista con Mami

E’ uscito in questi giorni “Non voglio stare su Meetic”, il brano d’esordio della cantautrice...

Intervista con Matteo Basso

Intervista con Matteo Basso

Matteo Basso ha scrittoil libro completo della discografia dei Death SS (tra le prime e più...

Intervista con Antonella Bucci

Intervista con Antonella Bucci

Da venerdì 7 agosto in rotazione radiofonica e disponibile sulle piattaforme digitali “L’ESTATE...

  • Intervista con lo scrittore Marco Lugli

    Intervista con lo scrittore Marco Lugli

    Published in Interviste

  • Intervista con Massimo Lanzaro

    Intervista con Massimo Lanzaro

    Published in Interviste

  • Intervista con Libertango 5tet

    Intervista con Libertango 5tet

    Published in Interviste

  • Intervista con la cantante e arpista, Giuseppina Ciarla

    Intervista con la cantante e arpista, Giuseppina Ciarla

    Published in Interviste

  • Intervista con il violinista e compositore, Francesco Del Prete

    Intervista con il violinista e compositore, Francesco Del Prete

    Published in Interviste

  • Intervista con lo scrittore, Emanuele Zulli

    Intervista con lo scrittore, Emanuele Zulli

    Published in Interviste

  • Intervista con lo scrittore, Luca Leone

    Intervista con lo scrittore, Luca Leone

    Published in Interviste

  • Intervista con Ester Cesile

    Intervista con Ester Cesile

    Published in Interviste

  • Intervista con Sergio Andrei

    Intervista con Sergio Andrei

    Published in Interviste

  • Intervista con LACERO

    Intervista con LACERO

    Published in Interviste

  • Intervista con Gli Impossibili

    Intervista con Gli Impossibili

    Published in Interviste

  • Intervista con Kevin Peci

    Intervista con Kevin Peci

    Published in Interviste

  • Intervista con Joe Debono

    Intervista con Joe Debono

    Published in Interviste

  • Intervista con Frozen Farmer

    Intervista con Frozen Farmer

    Published in Interviste

  • Intervista con La Monarchia

    Intervista con La Monarchia

    Published in Interviste

  • Intervista con il sassofonista Vittorio Cuculo

    Intervista con il sassofonista Vittorio Cuculo

    Published in Interviste

  • Intervista con i Parabola

    Intervista con i Parabola

    Published in Interviste

  • Due chiacchere con Marco  Merli , Frontman e musicista di Scala H

    Due chiacchere con Marco Merli , Frontman e musicista di Scala H

    Published in Interviste

  • Nuova intervista con Franca Barone

    Nuova intervista con Franca Barone

    Published in Interviste

  • Intervista a Ianez

    Intervista a Ianez

    Published in Interviste

  • Intervista con Mavì

    Intervista con Mavì

    Published in Interviste

  • Intervista con Meazza

    Intervista con Meazza

    Published in Interviste

  • Intervista con il cantautore Mauro Tummolo

    Intervista con il cantautore Mauro Tummolo

    Published in Interviste

  • Intervista con BF Project

    Intervista con BF Project

    Published in Interviste

  • Intervista con Silvia Donati

    Intervista con Silvia Donati

    Published in Interviste

  • Intervista con Stefano Dentone

    Intervista con Stefano Dentone

    Published in Interviste

  • Intervista con Mafalda Minnozzi

    Intervista con Mafalda Minnozzi

    Published in Interviste

  • Intervista con Diego Nicolosi

    Intervista con Diego Nicolosi

    Published in Interviste

  • Intervista con il cantautore Riccardo Morganti

    Intervista con il cantautore Riccardo Morganti

    Published in Interviste

  • Intervista con Benedetta Raina

    Intervista con Benedetta Raina

    Published in Interviste

  • Intervista con Urban Fabula

    Intervista con Urban Fabula

    Published in Interviste

  • Intervista con Carlo Mey Famularo

    Intervista con Carlo Mey Famularo

    Published in Interviste

  •  Intervista con Sabrina Di Monda

    Intervista con Sabrina Di Monda

    Published in Interviste

  • Intervista con AMPLIFIRE

    Intervista con AMPLIFIRE

    Published in Interviste

  • Intervista con Marquez

    Intervista con Marquez

    Published in Interviste

  • Intervista con Banda POPolare dell'Emilia Rossa

    Intervista con Banda POPolare dell'Emilia Rossa

    Published in Interviste

  • Nuova intervista con Enrico de Angelis

    Nuova intervista con Enrico de Angelis

    Published in Interviste

  • Intervista con i Giannutri

    Intervista con i Giannutri

    Published in Interviste

  • Intervista con la cantante e compositrice Franca Barone

    Intervista con la cantante e compositrice Franca Barone

    Published in Interviste

  • Nuova intervista con Chiara Ragnini

    Nuova intervista con Chiara Ragnini

    Published in Interviste

  • INTERVISTA CON ENTROPIA & VERA DI LECCE

    INTERVISTA CON ENTROPIA & VERA DI LECCE

    Published in Interviste

  • Intervista con AB Quartet

    Intervista con AB Quartet

    Published in Interviste

  • Intervista con LaRizzo

    Intervista con LaRizzo

    Published in Interviste

  • Intervista con Alessandro Bertozzi

    Intervista con Alessandro Bertozzi

    Published in Interviste

  • Intervista con Sam Onso & The Kiters

    Intervista con Sam Onso & The Kiters

    Published in Interviste

  • Intervista con Cazale

    Intervista con Cazale

    Published in Interviste

  • Intervista con Wild

    Intervista con Wild

    Published in Interviste

  • Intervista con  Mami

    Intervista con Mami

    Published in Interviste

  • Intervista con Matteo Basso

    Intervista con Matteo Basso

    Published in Interviste

  • Intervista con Antonella Bucci

    Intervista con Antonella Bucci

    Published in Interviste

Intervista con il violinista e compositore, Francesco Del Prete

Prodotto dall’etichetta pugliese Dodicilune, nella collana editoriale Controvento, distribuito in Italia e all’estero da IRD e nei migliori store on line da Believe Digital, è uscito "Cor cordis", il nuovo progetto discografico del violinista e compositore salentino Francesco Del Prete. Nove composizioni originali per scoprire ciò che vive oltre la superficie delle cose e dell'essere umano e per andare al di là di ciò che l'occhio vede in "prima battuta" per approdare nel “Cor cordis”, il "cuore del cuore" del microcosmo che ci circonda. In alcuni brani il musicista, che alterna il violino acustico ed elettrico e si accompagna con loop station e suoni elettronici, è affiancato dalla voce di Arale - Lara Ingrosso, con cui condivide e cura anche la produzione musicale e artistica del disco, dal violoncello di Anna Carla Del Prete, dalla batteria di Diego Martino, dal sax soprano di Emanuele Coluccia, dal synth di Filippo Bubbico e dal trombone di Gaetano Carrozzo. Ecco l’intervista gentilmente rilasciata dall’artista…

 

Qual è stato lo spunto che ti ha fatto partire con  il tuo nuovo progetto discografico "Cor cordis"?

Più che uno spunto si è trattato di un’esigenza: proseguire il percorso di ricerca – cominciato qualche anno prima col mio disco d’esordio “Corpi d’Arco” – tra le potenzialità espressive, soprattutto celate, di uno strumento eccezionale qual è il violino. Ma, mentre il primo lavoro era alimentato dall’entusiasmo della scoperta di un nuovo modo di comporre – poter realizzare cioè tutti i brani sovraincidendo più tracce di violino pizzicato, plettrato, percosso, sfregato con l’archetto, esaltandone in tale maniera tutta la versatilità melodica, armonica e ritmica – la nuova produzione discografica intitolata “Cor Cordis” (il cuore del cuore), evitando che questo modus operandi molto personale diventasse un mero esercizio di stile, va letteralmente oltre permettendomi di scendere più in profondità nella composizione e nella sostanza presa in esame.

 

Nove composizioni originali per scoprire ciò che va oltre la superficie. Quasi un andare controcorrente in un mondo che a volte sembra essere estremamente superficiale…

Col senno di poi, anche questa è stata molto probabilmente un’urgenza: recuperare quella dimensione più intima, meno visibile – perché evidentemente più preziosa – che ciascuno di noi difende con gli artigli e a volte protegge con una maschera. Questo l’intento del nuovo disco che, come evidenziato già dal titolo, non si accontenta di quel che ci viene incontro camuffato da qualunquismo, opportunismo, prevedibilità e prova a riflettere sul vero significato di ciò che ci circonda.

 

Francesco Del Prete 2 Foto Stefano Tamborino

Foto di Stefano Tamborino

 

Hai alternato il violino acustico ed elettrico e ti sei accompagnato con loop station e suoni elettronici, quindi hai sempre un occhio di riguardo per la tecnologia applicata alla musica?

Intanto è doveroso da parte mia riconoscere l’ausilio fornitomi dalla tecnologia nel momento del bisogno: una volta terminato il mio percorso classico all’interno del conservatorio ed imbroccato con consapevolezza nuove direzioni musicali (jazz, world music, pop, rock,…) che mi avrebbero permesso di condividere il palco con strumenti dalla voce meno “delicata” del mio (trombe, sassofoni, chitarre elettriche, bassi amplificati, sintetizzatori, batterie, percussioni,…) mi son trovato obbligato ad alzare il volume per esibirmi nelle grosse location destinate ad accogliere un pubblico numeroso che non occupava più solo le sale da teatro o gli antichi e suggestivi chiostri. Il violino elettrico è stata la risposta più immediata per superare quel momentaneo impasse. Ma, come si suol dire, l’appetito vien mangiando: collegarsi a pedaliere multieffetto (che filtrano e modificano la tua voce attraverso delay, riverberi, chorus, distorsioni varie, wha-wha, octave,…) e loop-machine (che registrano in tempo reale le varie parti di un brano musicale permettendoti di realizzarlo come se ti trovassi al lavoro con un multitraccia) è stato il passo successivo che mi ha fornito nuovi e più originali strumenti per meglio comunicare e rivelare il mio mondo interiore. L’apporto di un certo tipo di elettronica nella realizzazione dell’album “Cor Cordis” – curata dalla producer Lara Ingrosso in arte Arale, che nel disco canta anche su un paio di brani – ha invece sublimato alcuni passaggi del disco che necessitavano o di un supporto ritmico più efficace ed originale oppure di suggestioni e colori amalgamati coi miei suoni.

 

Ci sono altri musicisti che hanno collaborato con te in questo nuovo disco… Importante, suppongo, il loro apporto per la riuscita finale del progetto artistico…

Come ampiamente illustrato precedentemente, questo progetto può essere considerato una sorta di one man band dove un violino a 5 corde collegato con pedaliere che ne valorizzano e potenziano le capacità si rivela autosufficiente nella costruzione di brani inediti. Ma questo non mi preclude la possibilità di avvalermi del pregevole contributo di valenti professionisti nonché amici e delle suggestioni fornite dai loro timbri e dalla loro poetica, necessarie per arricchire il lavoro discografico e le performance live: dal sassofono alla voce, dal synth al violoncello, dal trombone alla batteria, tutti concorrono ad impreziosire la mia musica in una maniera unica.

 

 

cover cor cordis

 

Come hai vissuto i vari periodi della pandemia, il non poter suonare in pubblico ecc.?

Inutile girarci attorno magari per trovare parole più leggere: per chi come me considera la condivisione live col pubblico il momento di sublimazione di un lungo percorso cominciato nella propria stanza intento ad abbozzare le prime note in solitaria, l’assenza totale di concerti in presenza, per un periodo così lungo, è stato un dramma che ogni musicista ha vissuto nel proprio intimo. Se da una parte il lockdown, ridefinendo spazi e tempi, ha indubbiamente concesso più ore da dedicare alla scrittura, alla composizione, allo studio ed alla sperimentazione, dall’altro ha totalmente cancellato la possibilità di condivisione live con l’ascoltatore riducendone drasticamente i conseguenti benefici: ispirazione, stimoli sensoriali, contatto umano, condivisione emotiva, empatia…

 

Non un caso se il disco si apre con “Gemini”, un po’ un tuo biglietto da visita visto anche che è il tuo segno zodiacale…

L’intento del disco è quello di esortare l’ascoltatore a non fermarsi al primo sguardo, al primo ascolto o, come mi piace alludere musicalmente, alla prima battuta: provare a superare quello che abbiamo ormai appreso essere scontato al fine di scoprire identità celate e giungere magari a comprendere anche il perché di determinati comportamenti: quindi no, non è un caso che il disco cominci con Gemini, il brano che probabilmente meglio mi rappresenta in questo periodo, per poi proseguire tra le pieghe dell’animo umano per rivelarne luci ed ombre (“Il teschio e le farfalla”, “SpecchiArsi”) o per svelarne falsità e menzogne (“L’inganno di Nemesi”), bramando bellezza (“Lo gnomo”, “L’attrice”) e realizzando, nel frattempo, che le ore camminano inesorabili ed incuranti di tutti noi (“Tempo”).

 

Fin dai tuoi primi passi nella musica hai dato spazio a sonorità inedite e modi alternativi di utilizzare lo strumento. L’originalità e lo stile contribuiscono non poco a fare un artista?

Prima di tutto hanno di certo contribuito a dare fisionomia e struttura ben definite alla mia proposta musicale. Il mio sound poi, come già detto, ha beneficiato di devices elettronici che, tentativo dopo tentativo, giorno dopo giorno, gli hanno regalato singolarità e peculiarità uniche e di conseguenza immediatamente riconoscibili all’interno del panorama musicale. Per quanto riguarda invece le maniere alternative di approccio allo strumento a corde, sicuramente la chop technique – una tecnica ritmico-percussiva che trasforma l’archetto e i suoi crini in strumenti capaci di costruire solidi grooves su cui impiantare la mia musica – occupa un ruolo di primo piano nel mio violinismo.

 

Oggi, un compositore deve saper spaziare tra vari generi musicali? C’è una maggior possibilità di unire culture diverse?

Il compositore moderno è ormai obbligato ad essere ferrato in vari generi musicali: c’è chi lo fa per alimentare la propria ispirazione e chi per allargare le proprie conoscenze e competenze al fine di essere più produttivo; bisogna tener conto di quanto sia diventata trasversale questa figura, che un giorno può scrivere colonne sonore per film, serie tv, videogiochi o documentari e magari il giorno successivo proporre un brano di musica pop alla Warner e alla Sony, oppure chiudere la sonorizzazione di un’installazione alla Biennale; sono tutte partiture con linguaggi, approcci e stili differenti che si fondano su vari generi musicali e sono destinati a target di fruitori diversificati.

Per quanto riguarda invece la possibilità di unire culture diverse mi stai chiedendo per caso se la musica debba avere significati politici? Certamente, secondo me! Se per esempio mi lascio influenzare dai ritmi delle danze Swahili nella composizione di un mio brano sto implicitamente caldeggiando l’inclusione di popoli e culture lontanissime dalla mia per una felice convivenza e mutua condivisione. Se poi questo sia sufficiente per vivere in un mondo multicolore: beh, questa è un’altra storia..

 

 

Francesco del prete

 

Quando si compone, quanto contano cuore e passione?

Per quel che mi riguarda sono elementi fondamentali durante la prima fase della scrittura; sono un compositore atipico, con un approccio più jazzista rispetto ad altri colleghi: il 95% dei miei brani sono nati improvvisando col mio strumento melodie, riff col plettro, pattern ritmici, linee di basso ispirate dal momento, dalla contingenza, dallo stato d’animo, dagli studi appena svolti, dall’urgenza di dire qualcosa in una determinata maniera; sincerità, trasparenza, affetti ed uno sconfinato ed incrollabile desiderio di poter comunicare con gli altri arricchiscono ed impreziosiscono la mia musica. Diciamo che cuore e passione sono automaticamente conditio sine qua non per quello che faccio.

 

Parlando di “mondo delle sette note”, ormai ci bazzichi da un po’… come lo trovi cambiato da ieri ad oggi?

È una domanda che meriterebbe risposte molto lunghe e particolareggiate. Provo a dar voce ad alcuni pensieri su cui ragiono di tanto in tanto.

Sicuramente le cose sono cambiate rispetto ai miei primi tempi. Allora si facevano i salti mortali per mettere su progetti musicali che dessero voce alle istanze del momento (jam sessions, orchestre e band nate per occasioni mirate, prove quotidiane interminabili per metter su spettacoli in poco tempo,…); oggi, da quel che vedo in giro, noto che questo slancio si è più che raffreddato, certamente perché l’industria musicale ha cambiato aspetto: mentre noi acquistavamo il disco fisico che comportava del tempo per essere ascoltato ed assimilato (nonché ammortizzato), le nuove modalità di fruizione on line hanno accelerato a dismisura e contemporaneamente reso più asettica la fruizione musicale, impoverendola non poco. Questo inaridimento ha coinvolto anche l’atto della creazione musicale perché strettamente correlato all’esperienza uditiva. Ma non mi lamento: ognuno deve essere figlio della propria epoca, anzi di più epoche, ormai, perché il mondo va veloce e cambia le carte in tavola costantemente: non si può rimanere indietro, pena la frustrazione e la solitudine.

 

Che cosa significa per un artista potersi esprimere liberamente al 100%?

Nella definizione di artista è insito il concetto di libertà altrimenti crollano il senso, il significato, l’obiettivo dell’arte in generale. Una famosa ed incontrovertibile citazione da un poema di Cesar A. Cruz recita: "Art should comfort the disturbed and disturb the comfortable". Questo definisce chiaramente le condizioni di indipendenza ed autonomia in cui dovrebbe lavorare un artista per poter produrre opere di valore che possano dare risposte nuove ed alternative alla realtà, oppure al contrario porre delle domande scomode per rimescolare le carte in gioco ed alzare un altro po’ l’asticella della consapevolezza umana. La maggior parte della musica prodotta oggi ha invece dei fini diametralmente opposti: rilassare, rassicurare, accontentare, narcotizzare, cercando di mantenere uno status quo che ripaghi pochi da un punto di vista economico.

 

L’aspetto “live” del tuo lavoro, quanto ti piace?

Ho già ampiamente sciorinato al riguardo nelle risposte precedenti, quando si parlava degli effetti negativi della pandemia. Per me suonare il violino è un’esigenza prima di tutto fisica: è come se il mio corpo si fosse abituato a determinati movimenti, automatismi, attività sensoriali e avesse bisogno di ripeterli per trarne giovamento; se a questo aggiungiamo l’aspetto comunicativo della questione – non dimentichiamo che la musica è un linguaggio, e le lingue servono per comunicare – allora concludiamo che senza la performance live la mia musica ne sarebbe drasticamente impoverita.

 

Cosa consigliare ad un giovane che desidera intraprendere la strada della musica?

1)      Di avere molta pazienza;

2)      di comprendere sin da subito che il mestiere del musicista, se fatto con convinzione, fa star bene in primis il musicista stesso, indipendentemente dai successi ottenuti, perché coinvolge emotivamente la persona procurandole benessere;

3)      di avere ancora pazienza;

4)      di studiare ed aggiornarsi costantemente: considero i migliori compositori e performer come degli scienziati che cercano, provano, sperimentano, falliscono e poi ricominciano senza perdere stimoli e urgenze; siamo invece circondati da ottimi tecnici ed addetti ai lavori che si limitano a proporre il solito senza mettersi in gioco;

5)      di continuare ad avere pazienza.

 

Info e contatti:

Facebook.com/dodicilune - Instagram.com/dodicilune

Youtube.com (DodiciluneRecords)

www.dodiciluneshop.it

www.ijm.it

  • Ricerca Agenti